Valuta on line il tuo rischio micotossine

Micotossine: oggi i maiscoltori hanno un alleato in più per combatterle, uno strumento semplice e gratuito utilizzabile sia con pc sia con smartphone o tablet per avere un’idea del rischio di contaminazione da aflatossine, DON e fumonisine.

Questo è in estrema sintesi l’applicazione “Valutazione rischio micotox” messa a punto dal Disafa dell’Università di Torino per prevedere il rischio di contaminazione da micotossine su mais e frumento.

L’applicativo non ha la pretesa di fornire risultati certi, ma di dare un’indicazione di massima all’utilizzatore contribuendo ad aumentare, tra gli operatori del settore, il livello di sensibilità e di conoscenza in materia di micotossine.

La app  è consultabile  a questo link

E’ possibile consultarla con il proprio PC attraverso i web browser più comuni (es. Google Chrome, Internet Explorer, Mozilla Firefox, Safari, Opera) ed è inoltre ottimizzata per la visualizzazione tramite tablet e smartphone indipendentemente dal sistema operativo (es. iOS, Android, Windows phone).

L’utilizzazione della web app prevede i seguenti passaggi:

  • selezionare la coltura (mais o frumento) nella barra di navigazione posizionata nella parte superiore della schermata iniziale;
  • rispondere a tutte le domande di carattere agronomico scegliendo tra le opzioni dei menù a tendina;
  • cliccare sul tasto “calcola rischio” posizionato al fondo della schermata.

Quindi comparirà a schermo il livello di rischio atteso per ciascuna delle micotossine trattata nelle Linee Guida secondo la modalità di classificazione descritta nell’introduzione.

Per una più facile fruizione della web app tramite smartphone o tablet è possibile salvare

il link nel seguente modo:

  • Android: una volta aperto il link cliccare nel menù del browser (in alto a destra) e scegliere “Aggiungi a schermata Home”;
  • iOS: una volta aperto il link cliccare sul tasto “condividi” della barra (nella parte bassa) del browser e scegliere “Aggiungi a buy brand name levitra online Home”.

In questo modo sarà

possibile entrare nella web app come se fosse una qualsiasi app del smartphone o tablet.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest
2019 Assomais, tavolo di confronto per la filiera maidicola • Credits Slowmedia