Chi siamo

AssoMais nasce con il sito www.assomais.it per essere un tavolo virtuale di confronto e approfondimento per gli Operatori della filiera maidicola italiana.

Il mais è il cereale d’elezione per l’agricoltura italiana per l’elevata potenzialità produttiva della coltura e per l’alto valore nutritivo della granella e del foraggio da esso ottenuto.
Inoltre assicura la materia prima per una molteplicità di prodotti alimentari e industriali: grazie al suo impiego si possono ottenere i grandi prodotti alimentari di origine zootecnica che rendono famoso il made in Italy in tutto il mondo, come i formaggi e i prosciutti DOP e altri salumi con le qualità ed il pregio che ben conosciamo.

Il mais è diventato negli ultimi anni la coltivazione più diffusa in Italia, arrivando a coprire oltre 1.400.000 ha, di cui 1,1 milioni di ettari a granella, circa il 50% della produzione nazionale di granella di cereali. Grazie a rese elevate (9,54 t/ha) la coltura ha prodotto nel 2007 circa 11 milioni di tonnellate di granella pari a 2,6 milioni di euro di Plv; a questi numeri vanno sommate le produzioni di foraggio integrale su superficie media di 280.000 ettari, una resa di 18.000 UF/ha e un valore di ulteriori 600.000 euro di Plv.

Tuttavia per quanto riguarda la filiera maidicola si profilano difficoltà crescenti nell’immediato futuro che, se non contrastate, porteranno ad una contrazione della produzione nazionale e alla riduzione della quota utilizzabile per il feed e food.

Nasce così la necessità di tutelare e valorizzare questa importante coltura

A chi si rivolge Assomais?

A tutta la filiera maidicola (produzione primaria, lavorazione, trasformazione, mulini, mangimifici, allevamenti e consumatore) oltre alla ricerca e alla assistenza tecnica.

Obiettivi

  • Raccogliere, confrontare e mettere a disposizione le informazioni sul settore mais;
  • diventare punto di riferimento autorevole della filiera;
  • valorizzare il prodotto: “mais italiano”;
  • esaminare tutti i problemi che interessano i diversi operatori del settore mais esempio: mercati, direttiva nitrati, micotossine ecc.
  • aprire un dialogo tra le diverse realtà produttive e associative del settore mais e derivati;
  • incontrare le rappresentanze delle istituzioni nazionali ed internazionali;
  • proporre e sostenere attività di ricerca e e sperimentazione di processi innovativi;
  • organizzare convegni con esperti nazionali ed internazionali e stimolare la nascita di occasioni di dialogo, confronto e crescita.

Invia un messaggio

Hai proposte, spunti di discussione o richieste da farci? Compila il modulo di contatto, ti risponderemo il prima possibile.

(i campi contrassegnati con l’asterisco sono obbligatori)




Ho letto ed accetto le condizioni sulla privacy *

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest
2017 Assomais, tavolo di confronto per la filiera maidicola • Credits Slowmedia